top of page

Come reagire ai cambiamenti?

Oggi voglio condividere con te qualche suggerimento per reagire ai cambiamenti che avvengono per forza maggiore, quelli che partono da un evento scatenante. Comincio col dirti se non puoi cambiare quello che succede, l’unica cosa che puoi fare è scegliere come rispondere.



Ecco cosa faccio io e cosa potresti provare a fare tu: domande. Sì, di nuovo, come per i cambiamenti consapevoli: fatti delle domande. La prima ti sembrerà ovvia ma fermati a darti una risposta.

Chiediti come ti senti.

Quasi sicuramente ne emergerà un quadro di emozioni negative, ma la domanda che ti sei appena posto farà in modo che tu divenga consapevole, metterai fuori gioco la negatività della tua emozione e semplicemente la guarderai da vicino accettandola. Da questo punto in poi potrai prendere delle decisioni migliori. Prova! Anche perché potresti scoprire che il disagio che senti è ragionevole e comprensibile. Accettalo e basta.

La seconda domanda – in realtà un blocco di domande – farà in modo che tu ti apra verso l’esterno.

Che responsabilità ho? Come posso reagire? Cosa posso e non posso controllare? Cosa sto imparando da questa difficoltà? Ricordati di rispondere a tutte le domande. Davvero. Non pensare: sì, so già le risposte. Prendi ciascuna domanda separatamente e rispondi: ti aiuterà a diradare nebbie, fidati. In questo modo avrai un’istantanea di quello che accade e solo allora potrai passare ad esplorare delle opzioni. Siamo nella fase del “e ora?”, è il momento di passare in rassegna che alternative hai. Analizzale bene, scrivile se necessario.

Come vuoi reagire? Cosa farai? A questo punto del processo dovresti essere lucido e imboccare una strada consapevolmente: vedrai che sarà quella giusta.

In cima a tutto c’è secondo me un solo aspetto: impara ad accettare sia come ti senti sia quello che accade indipendentemente da te. Accettare ti farà gestire le emozioni e rispondere consapevolmente, ti darà un senso di controllo. A quel punto sarà semplice riorganizzarti e reagire. E ricorda: accettare non vuol dire essere passivi e ti consente di prestare attenzione ai tuoi processi interiori.

In conclusione tiene bene a mente: nessuno può controllare gli altri ma ognuno di noi ha pieno potere sulle proprie reazioni.


Dimenticavo, ricordati di farmi sapere se per te queste domande funzionano oppure te ne fai anche delle altre! #lifecoach #lifecoaching #crescitapersonale #cambiamento #cambiare

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page