top of page

Motivazione e come mantenerla: check list

Non ce la faccio.

Alcune volte anche io mi sveglio così. Allora prendo carta e penna e scrivo le mie motivazioni perché, cioè, voglio raggiungere un determinato obiettivo e “ce la devo fare”. Mi prendo del tempo e le scrivo tutte. Prova.

Dopo l’elenco chiediti: come mi sentirò quando avrò raggiunto il mio traguardo? Cosa avrò ottenuto? Come mi vedranno gli altri?

Eccola che sale la motivazione, lo vedo da qui ;) A quel punto lo scopo, l’obiettivo ultimo per cui faccio le cose mi tira un po’ su. Ho detto un po’. Solo un po’.


Allora ho studiato per capire cosa altro mi potrebbe tirare su. Ho scoperto che ci sono delle check list per imparare a gestire e tenere alta la motivazione. Funzionano, leggi!


Punto 1: Inizia. Per dirla alla Nike, Just Do It. Quando ti dico non pensare troppo ma buttati, non è un consiglio, è esperienza. Inizia. Non vuoi fare workout? Fa nulla, mettiti le scarpe da ginnastica e inizia. Ma non ho voglia! Forzati, vedrai che iniziando avrai fatto il primo passo e gli altri verranno da sé. I piccoli passi ti aiuteranno a distribuire la motivazione iniziale su più giorni. Buttati e non pensare: quando sei demotivato, il tuo cervello ci mette lo zampino e ti fornirà tonnellate di ottime ragioni per non fare quello che devi fare. Tu, invece, inizia, il resto verrà naturale.

Hai un obiettivo troppo grande e la montagna davanti a te è troppo imponente?

Punto 2: Dividi la tua montagna in pezzetti e affrontali una alla volta. Suddividi il tutto in micro obiettivi da un’ora e metti un timer: il conto alla rovescia ti darà un senso di sfida e tutti vogliamo vincere, no?! Forza!


Punto 3: prendi un calendario e metti le X per ogni giorno: quando segni un progresso la motivazione cresce e il fastidio di lasciare un giorno senza la “x” ti spingerà ad essere costante. Questa super funziona! Per esempio: le app per il workout fanno proprio questo perché tengono monitorati i giorni in cui hai fatto i tuoi bravi esercizi.


Punto 4: fatti un regalo ad ogni piccolo traguardo, non dico ogni ora ma un piccolo premio a settimana può funzionare. Per esempio: hai fatto workout in settimana raggiungendo l’obiettivo che ti eri prefissato? Concediti una colazione al bar (anche d’asporto va bene, dato il periodo). E ricordati giorno per giorno quello che hai conquistato, la memoria corta è bandita!


Punto 5: prova a disseminare la casa (frigo, pareti, letto) di immagini che ti ricordino l’obiettivo. Mettili in posti ben visibili e fatti perseguitare Con me i post it funzionano, per esempio.


Punto 6: musica energica di prima mattina e immaginazione che galoppa, ossia prenditi qualche minuto per concentrarti anche sui minimi dettagli del momento in cui avrai raggiunto il mio obiettivo.


Punto 7: parla di cosa vuoi fare alle persone che stimi. Il senso di responsabilità davanti a una persona di fronte alla quale non vuoi fallire ti darà un bel boost e in più la persona con cui hai condiviso il tuo obiettivo saprà supportarti nei momenti difficili, eventualmente strigliarti a dovere se necessario.


Nelle stories su Instagram (mi trovi come @lifecoach.crescitapersonale) ho aggiunto anche “Aspettati il meglio”, “Controlla il possibile”, “Sii positivo e circondati di persone positive”. Quest’ultimo ti darà anche un senso di leggerezza, fidati!

Tu cosa fai per tenere alta la motivazione? Hai qualche trucchetto? Svelacelo subito e lo aggiungerò alla check list.



Photo by Cristofer Jeschke on Unsplash

30 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page